Collocamento mirato legge 68/99

L’inserimento lavorativo delle persone disabili è disciplinato dalla legge 68/99 che prevede l’obbligo per i datori di lavoro privati e pubblici che occupano più di 15 dipendenti, di riservare una quota di posti a lavoratori disabili e lavoratori appartenenti alle categorie protette. L'ufficio competente per la gestione della 68/99 in Valle d'Aosta è il Centro per il Diritto al Llavoro dei Disabili e degli Svantaggiati, presso il Centro per l'Impiego di Aosta.

Sono soggetti all'obbligo di assunzione:

  • I datori di lavoro che occupano da 15 a 35 dipendenti (solo nel caso in cui dall’entrata in vigore della Legge, il 18/01/2000, abbiano fatto nuove assunzioni):  nella misura di 1 lavoratore disabile 
  • I datori di lavoro che occupano da 36 a 50 dipendenti: nella misura di 2 lavoratori disabili
  • I datori di lavoro che occupano più di 50 dipendenti: nella misura di una quota pari al 7% degli occupati  e all’1% di lavoratori appartenenti alle cosiddetti “categorie protette” ovvero vedove e orfani del lavoro, profughi…

Per determinare il numero di lavoratori disabili e appartenenti alle categorie protette da assumere è necessario calcolare la "base di computo" escludendo dal totale dei dipendenti alcune categorie di lavoratori. Apri il link con le esclusioni

Scarica il file allegato in basso alla pagina per effettuare una simulazione e verificare la situazione dell'azienda. 

Prospetto informativo

Annualmente i datori di lavoro devono inviare il prospetto informativo contenente la fotografia della situazione occupazionale aziendale.

L'invio del prospetto informativo va effettuato tramite il sistema S.A.R.E. Valle d’Aosta, già in uso per le Comunicazioni Obbligatorie. Accedi al SARE - Comunicazioni obbligatorie online.

Scopertura quota di riserva. Cosa fare

I datori di lavoro hanno 60 giorni dal momento in cui insorge l’obbligo per mettersi in regola con quanto previsto dalla legge 68/99 attraverso le modalità previste per gli enti pubblici e le aziende. Il link riporta alle diverse tipologie.

Servizi erogati

Per realizzare inserimenti mirati di lavoratori disabili, migliorarne la qualità e la tenuta nel tempo e supportare i datori di lavoro nell’individuazione della persona più adatta, il Centro per il Diritto al Lavoro dei Disabili e degli Svantaggiati mette a disposizione dei datori di lavoro:

  • consulenze personalizzate per approfondire le caratteristiche del posto di lavoro, anche attraverso visite in azienda;
  • la pubblicazione in forma anomina dell’offerta di lavoro e la raccolta, per conto dell’azienda, di autocandidature delle persone iscritte alla L. 68;
  • la predisposizione di rose di candidati iscritti al collocamento mirato in possesso delle caratteristiche corrispondenti alle richieste dell’azienda;
  • il supporto nella selezione attraverso il precontatto telefonico dei candidati, la presentazione al datore di lavoro dei profili dei candidati, la messa a disposizione per i colloqui di spazi presso i locali del Centro per il diritto al Lavoro dei Disabili e degli Svantaggiati;
  • la realizzazione di percorsi di formazione e pre-inserimento in azienda in favore di lavoratori disabili in carico al Centro per il Diritto al Lavoro dei Disabili e degli Svantaggiati
  • la realizzazione di interventi di monitoraggio post-assunzione finalizzati a prevenire/gestire eventuali criticità dell’inserimento lavorativo.

Scarica il modulo per richiedere rose di candidati.

Il Piano triennale di Politica del lavoro mette a disposizione dei datori di lavoro diversi benefici economici anche per l'assunzione di lavoratori disabili. 

Si precisa inoltre che dal 5 ottobre 2013, la Giunta Regionale ha sospeso la ricevibilità delle richieste di contributi a fondo perso, ai sensi della DGR 1606/2013.

 



Torna su