Offerta formativa pubblica

 

formazione apprendisti

Il contratto di apprendistato ha una forte componente formativa, che è stata recentemente regolamentata a livello nazionale e regionale. Qui di seguito le principali novità 

 

 

 

REGOLAMENTAZIONE REGIONALE APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE
La Regione  in data 20 novembre 2015 ha sottoscritto con le parti sociali un’Intesa sull’apprendistato professionalizzante,  ai sensi dell’art. 44, comma 3, del decreto legislativo 15 giugno 2015 n. 81, in riferimento agli Indirizzi per la programmazione della formazione di base e trasversale e alla disciplina dell’offerta formativa pubblica. Tale Intesa è stata recepita con deliberazione della Giunta regionale n. 1745 in data 27/11/2015. Con la medesima deliberazione sono state recepite le Linee Guida nazionali sull’apprendistato professionalizzante, approvate il 20/02/2014 dalla Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano.Si riportano di seguito in sintesi i principali contenuti degli Indirizzi per la programmazione della formazione di base e trasversale e la disciplina dell’offerta formativa pubblica.
ENTRATA IN VIGORE DELLA NUOVA DISCIPLINA REGIONALE
La nuova disciplina regionale è entrata in vigore il 10 agosto 2016 e si applica a tutte le assunzioni di giovani con contratto di apprendistato professionalizzante a decorrere da tale data.Per gli apprendisti assunti in data antecedente al 10 agosto è possibile, facoltativamente, accedere all’offerta formativa pubblica relativa alle competenze di base e trasversale previa presentazione di apposita istanza entro e non oltre il 28 febbraio 2017.
ASSUNZIONI PRECEDENTI IL 10 AGOSTO 2016
’Per gli apprendisti assunti in data antecedente al 10 agosto è possibile, facoltativamente, accedere all’offerta formativa pubblica relativa alle competenze di base e trasversale previa presentazione di apposita istanza entro e non oltre il 28 febbraio 2017.
ACCESSO ALL’OFFERTA FORMATIVA PUBBLICA – COMPETENZE DI BASE E TRASVERSALI
L’accesso all’offerta formativa pubblica avviene tramite il nuovo sistema informativo denominato APPRENDISTATOWEB, accessibile presso il sito istituzionale della Regione.Sono disponibili appositi manuali per guidare le imprese e i consulenti del lavoro negli adempimenti procedurali necessari per l’accesso all’offerta formativa pubblica.
COMUNICAZIONE ALLE IMPRESE
Per le assunzioni a decorrere dal 10 agosto 2016, entro 45 giorni dalla comunicazione dell’instaurazione del rapporto di apprendistato, la Regione comunica mediante PEC al datore di lavoro (o suo delegato) le modalità di svolgimento dell’offerta formativa pubblica, anche con riferimento alle sedi e al calendario delle attività previste.
DESTINATARI
I soggetti assunti in Valle d’Aosta con contratto di Apprendistato professionalizzante ai sensi dell’art. 44 del D.lgs. 81/2015 e nello specifico:a) giovani di età compresa tra i 18 (17 anni, se in possesso di una qualifica professionale conseguita ai sensi del D.lgs. 17 ottobre 2005, n. 226) e i 29 anni, assunti ai sensi dell’art. 44 del D.lgs. 81/2015; b) lavoratori, senza limiti di età, beneficiari di indennità di mobilità o di un trattamento di disoccupazione, assunti con contratto di apprendistato professionalizzante, ai sensi dell’art. 47, comma 4, del D.lgs. 81/2015.Estensione facoltativa dell’offerta formativa pubblica alle imprese che hanno assunto apprendisti, ai sensi dell’art. 44 del d.lgs. 81/2015 o dell’art. 4 del D.lgs 167/2011, in data precedente all’entrata in vigore della nuova disciplina (10 agosto 2016) e che risultino ancora in forza, previa presentazione di apposita istanza, ai sensi della deliberazione della Giunta regionale n. 1668 in data 2/12/2016, entro e non oltre il 28 febbraio 2017.Tale estensione è prevista anche con riferimento alle assunzioni avvenute a decorrere dall’entrata in vigore della presente disciplina per le quali l’Amministrazione regionale non abbia effettuato la comunicazione, di cui sopra, entro il previsto termine di 45 giorni.
DURATA E CONTENUTI
La durata e i contenuti dell’offerta formativa pubblica sono determinati, per l’intero periodo di apprendistato, sulla base del titolo di studio posseduto dall’apprendista al momento dell’assunzione come di seguito specificato: a) 120 ore, per gli apprendisti privi di titolo, in possesso di licenza elementare e/o della sola licenza di scuola secondaria di I grado; b) 80 ore, per gli apprendisti in possesso di diploma di scuola secondaria di II grado o di qualifica o diploma di istruzione e formazione professionale;c) 40 ore, per gli apprendisti in possesso di laurea o titolo almeno equivalente.La formazione deve, indicativamente, avere come oggetto una selezione tra le seguenti competenze: Adottare comportamenti sicuri sul luogo di lavoro, Organizzazione e qualità aziendale, Relazione e comunicazione nell'ambito lavorativo, Diritti e doveri del lavoratore e dell'impresa, legislazione del lavoro, contrattazione collettiva, Competenze di base e trasversali, Competenza digitale,  Competenze sociali e civiche,  Spirito di iniziativa e imprenditorialità,Elementi di base della professione/mestiere.
MODALITA’DI ATTUAZIONE
Ai sensi delle Linee guida nazionali, la formazione deve essere svolta in ambienti adeguatamente organizzati e attrezzati; si realizza, di norma, nella fase iniziale del contratto di apprendistato e deve prevedere modalità di verifica degli apprendimenti. La formazione viene strutturata in Moduli composti da Unità Formative di durata variabile da min. 4 a max. 40 ore, a scelta fra i cataloghi di unità formative resi disponibili dai soggetti attuatori individuati dalla Regione e inseriti in un Elenco reso pubblico. Per i giovani che dovranno svolgere 120 ore di formazione è previsto un primo modulo standard di 40 ore, strutturato nelle seguenti Unità formative: - UF 1 Avvio attività: 4 ore,- UF2 - Competenze comuni a tutti i profili professionali: 28 ore: sicurezza sul lavoro, disciplina del rapporto di lavoro, organizzazione del lavoro, nozioni di primo soccorso, norme in materia di antincendio rischio basso;- UF3 - Competenze di comparto: 8 ore: a scelta dell’impresa fra diverse unità formative.La Regione ha previsto tre possibili scelte da parte dell’Impresa:a) accesso all’offerta formativa pubblica con riferimento a tutti i moduli;b) realizzazione diretta della formazione di base e trasversale;c) accesso all’offerta pubblica limitatamente al 1° modulo e realizzazione diretta della formazione di base e trasversale relativamente ai rimanenti moduli
 



Torna su