Politiche giovanili

L’Assessorato Istruzione, Università, Ricerca e Politiche giovanili ha organizzato il videocontest RAGACIAK…per dire BASTA!, inserito nell’intervento Sostegno e valorizzazione dei giovani – interventi per la prevenzione del disagio giovanile e per la promozione dei giovani talenti, cofinanziato dal Fondo nazionale per le politiche giovanili – anno 2018 con 6 mila 255 euro.

Il videocontest ha previsto la realizzazione di videoclip o videomessaggi contro i fenomeni del bullismo/cyberbullismo e della violenza di genere, con particolare riguardo a quella sulle donne, da realizzare con qualsiasi mezzo di ripresa (anche con il proprio smartphone o tablet).

Il videocontest era rivolto a tutti i giovani tra i 14 e i 29 anni compresi, domiciliati o residenti in Valle d’Aosta. I giovani valdostani interessati potevano partecipare singolarmente o in gruppo, costituito al massimo da cinque persone.

I video, come previsto dal regolamento, sono stati consegnati presso la struttura Politiche giovanili, progetti cofinanziati ed europei dell’Assessorato Istruzione, Università, Ricerca e Politiche giovanili sito in Piazza Deffeyes 1 – 11100 AOSTA entro e non oltre le ore 12 del 20 maggio 2019.

I premi previsti erano i seguenti:

- dal primo al terzo classificato - un premio di 900 euro ciascuno;

- dal quarto al decimo classificato - un premio di 500 euro ciascuno.

Durante la serata evento del 5 giugno 2019 presso la Cittadella dei giovani sono stati presentati, proiettati e premiati i dieci video selezionati dalla Commissione giudicatrice.

Qui di seguito la classifica degli autori dei migliori dieci video selezionati dalla Commissione giudicatrice:

10° Giacomo Provera, Daria Polcino, Anna Perucci, Rebecca Lastrico

9°   Federica Cozza

    Martina Vayr-Piova

7°   Elisa Segalina e Vanessa Jeantet

6°   Matteo Nigra

5°   Luca Liffredo

4°  Matteo Atzori Pennard

 

PODIO

3°  Chiara Berard

 

 

2°  Valentina Del Giudice

 

 

1°  Stefano Coletta

La Commissione assegna il primo premio all’autore COLETTA STEFANO, incoraggiandolo a proseguire nella produzione video e a coltivare il suo talento. Per la padronanza del mezzo tecnico e per aver saputo mettere in scena con equilibrio e con originalità entrambi i temi oggetto del videocontest.

 

 

Menzione speciale, per la sua notevole interpretazione, a Elisa Segalina, attrice protagonista del video di Elisa Segalina e Vanessa Jeantet.

Investire nei giovani talenti valdostani è una delle priorità dell’Assessorato Istruzione, Università, Ricerca e Politiche giovanili – ha spiegato l’Assessora Chantal CertanL’obiettivo è stimolarli nella crescita, fornire loro delle opportunità per mettersi alla prova così da approfittare delle diverse esperienze per poter misurare il proprio talento e trovare la propria strada.

Il videocontest RagaCiak…per dire basta! – ha proseguito l’Assessora Chantal Certan - è nato proprio con lo spirito di coinvolgere direttamente i ragazzi valdostani tra i 14 e i 29 anni per affrontare tematiche sociali come il bullismo, il cyberbullismo e la violenza di genere, con particolare riguardo a quella contro le donne. Attraverso la realizzazione di questi brevi video, con creatività, talento, spirito di socialità e libertà di espressione, i giovani hanno potuto narrare questi temi, ad alta voce, uscendo dal ristretto ambiente dei coetanei.

L’alta adesione al videocontest – ha concluso Certan - ha dimostrato come le tematiche affrontate siano di interesse anche per le nuove generazioni e l’adesione in gruppo di alcuni, significa la volontà e la capacità di condividere un progetto, valore aggiunto alla partecipazione al concorso. I ragazzi, nel corso della serata, ci hanno colpito per la profondità con la quale hanno saputo comunicare le loro idee sui temi trattati. Ragazzi e ragazze in Cittadella per combattere, con serietà e insieme, bullismo e violenza di genere.

Al termine della serata, l’Assessora Chantal Certan ha voluto ringraziare la Presidente e i componenti tecnici della Commissione giudicatrice, Roberta Quattrocchio, Alessandro Stevanon e Luisa Montrosset, la struttura dell’Assessorato Istruzione che si occupa di Politiche giovanili e la RAI VdA che ha sostenuto le finalità del progetto, dando la disponibilità per la programmazione dei video sui propri canali.

I migliori dieci video saranno successivamente esaminati da alcuni esperti e dai componenti della Commissione giudicatrice al fine di poterli utilizzare, integralmente con modifiche e adattamenti tecnici, per la realizzazione di campagne di sensibilizzazione o di trasmissioni progresso televisive.

Foto gallery della Serata evento

 



Torna su