Elenco Numeri Regione Autonoma Valle d'Aosta

Viticoltura

L’EQUILIBRIO VEGETO-PRODUTTIVO DEL VIGNETO CONDIZIONE NECESSARIA PER LA PRODUZIONE DI VINI PREGIATI

Aspetti fisiologici e colturali di alcune operazioni di potatura verde quali la cimatura, la sfogliatura e il diradamento. Proposta formativa dal 5 all’8 settembre 2008

di Stefania Dozio e Silvana Piotti
(Direzione produzioni vegetali e servizi fitosanitari)

Settimana intensa per i viticoltori valdostani che, in più di 100, hanno risposto alla proposta formativa promossa dalla Direzione produzioni vegetali e servizi fitosanitari nell’ambito delle attività di aggiornamento per gli operatori agricoli.

I viticoltori interessati hanno avuto la possibilità di frequentare una sessione teorica e una sessione  pratica in campo, che, per agevolare i partecipanti, sono state dislocate in sei zone a vocazione viticola: Arnad, Donnas, Chambave, Aymavilles, Arvier e Morgex-La Salle.


   

L’iniziativa formativa aveva l’obiettivo di fornire ai partecipanti le competenze minime per individuare i tempi e le modalità più idonee per effettuare le diverse operazioni di potatura verde quali la sfemminellatura, la sfogliatura, la cimatura ed il diradamento, per conseguire un elevato livello qualitativo delle uve.

Con competenza e buona dialettica il giovane dottore Matteo Gatti dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza ha cercato di fornire ai viticoltori quelle conoscenze indispensabili per calcolare la densità della parete fogliare e il giusto rapporto tra foglie e grappoli, evidenziando l’importanza di avere una chioma efficiente per raggiungere un’ottima attività fotosintetica. Più volte è stato sottolineato come queste operazioni devono essere eseguite con raziocinio e cautela in funzione del tipo di vino che si vuole ottenere.


  

I partecipanti sono stati coinvolti e interessati alle lezioni  pratiche che si sono svolte nei vigneti che alcuni allievi hanno messo a disposizione; qualcuno si è sentito smarrito davanti a termini talvolta troppo tecnici ma tutti si sono trovati a proprio agio quando si è trattato di utilizzare uno strumento didattico eccezionale, quale il vigneto, la cui coltivazione e la fatica del lavoro accomunava tutti i presenti.

Le indicazioni fornite sono servite a riflettere ed eventualmente, in futuro, serviranno a correggere il modo di operare in vigneto che, come ben si sa, è il luogo dove si decide la qualità di un vino!                          

 L’Assessorato Agricoltura e Risorse naturali ringrazia l’Amministrazione Comunale di Arnad e La Cave des Onze Communes di Aymavilles che hanno messo a  disposizione gratuitamente le sale per le serate di teoria e i viticoltori che hanno accolto gli allievi nelle loro aziende, offrendo, con orgoglio, alla fine della lezione, un assaggio dei loro vini.

Pagina a cura dell'Assessorato dell'Agricoltura e Risorse Naturali © 2019 Regione Autonoma Valle d'Aosta
Condizioni di utilizzo | Crediti | Contatti | Segnala un errore