Bollo auto

REQUISITI

I requisiti per il diritto all’interruzione dal pagamento della tassa automobilistica (“sospensione”) prevista a favore dei rivenditori d’auto, ai sensi dell’art. 5 DPR 953/1982 e della Legge Regionale n. 9/2008, sono i seguenti:

  • possesso, presso la Camera di Commercio, del codice attività 45.11.01 – commercio all’ingrosso e al dettaglio di autovetture e di autoveicoli leggeri;
  • è obbligatoria la trascrizione del titolo di proprietà al PRA dei veicoli consegnati per la rivendita (“minivoltura”);
  • è necessario che vi sia un bollo auto in corso di validità per il veicolo di cui si chiede la sospensione.

NUOVA MODALITÀ PER BENEFICIARE DELL’INTERRUZIONE DALL’OBBLIGO DI PAGAMENTO

Dal 1° settembre 2018 è operativo il nuovo applicativo web, indirizzato ai rivenditori di autoveicoli e motoveicoli ubicati sul territorio della Regione Valle d’Aosta, che permette ai concessionari d’auto di richiedere direttamente l’interruzione dell'obbligo di pagamento della tassa automobilistica per i veicoli detenuti a scopo di rivendita.

Per ottenere l’accesso all'applicativo il concessionario è tenuto ad inviare una richiesta di attivazione, tramite posta elettronica, all’indirizzo u-bolloauto@regione.vda.it dell’ufficio tributi della Regione Autonoma Valle d’Aosta con allegata copia della visura camerale e i dati anagrafici dell’operatore che inserirà le sospensioni.

I dati anagrafici dell’operatore richiesti sono:

  • Il codice fiscale;
  • Cognome e nome;
  • Data di nascita;
  • Documento che certifichi l’identità, il numero e la data di emissione;
  • Indirizzo e-mail personale;

L’operatore attivato riceverà tramite mail la comunicazione del proprio username e della password, che dovrà essere cambiata al momento del primo accesso al link bolloauto.regione.vda.it/barivonjb/.

Per effettuare il cambio password bisogna aprire il seguente link http://www.regione.vda.it/intranet/default_i.asp

e procedere a sostituirla con una nuova. 

I concessionari sono tenuti, in base all’art. 5, comma 47, del decreto-legge 953/1982 al pagamento del diritto fisso pari a 1,55 € per ogni veicolo per cui si chiede l’interruzione del bollo auto. Il versamento è corrisposto mediante versamento sul conto corrente postale n. 2635241 intestato a “RAVDA Bollo auto off-line”, causale “Interruzione pagamento tasse automobilistiche”.

 



Torna su