Il Programma Competitività regionale

Il Fondo europeo di sviluppo regionale (Fesr) opera per il raggiungimento dell’Obiettivo comunitario Competitività regionale e occupazione (Cro). Nel corso del periodo di programmazione 2000-2006 ha contribuito, tra l’altro, al recupero del Forte di Bard, dell’area ex Autoporto di Pollein-Brissogne e alla trasformazione delle aree dismesse dalla Cogne Acciai Speciali in parco industriale (l’Espace Aosta).

Nel settennio 2007-2013, il Programma operativo Competitività regionale si pone l’obiettivo di promuovere lo sviluppo regionale attraverso una maggiore competitività del sistema economico e il rafforzamento dei vantaggi competitivi, preservando al contempo la sostenibilità della crescita e valorizzando l’ambiente.

Ha una dotazione finanziaria di 48,8 milioni di euro, il 40% finanziati dall’Unione europea, il 42% dallo Stato e il 18% dalla Regione.

È suddiviso in 3 assi, ognuno dei quali persegue un obiettivo specifico:
• l’asse Ricerca e sviluppo, innovazione ed imprenditorialità vuole promuovere l’innovazione del sistema produttivo, per consentirgli anche il confronto con realtà europee ed extraeuropee;
• l’asse Promozione dello sviluppo sostenibile vuole rendere più attraente il territorio a beneficio di cittadini, turisti e operatori economici;
• l’asse Promozione delle ICT (Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione) si pone l’obiettivo di ampliare la diffusione della banda larga e delle ICT nonché sviluppare servizi che utilizzano le tecnologie dell’informazione e della comunicazione.

Ogni asse prevede quindi una serie di attività volte a perseguire i rispettivi obiettivi.

 



Torna su