Rapporti annuali

Il rapporto annuale di esecuzione (RAE) Ť uno strumento fondamentale di verifica dello stato di attuazione del programma operativo. Per il comitato di sorveglianza, che ha il compito di esaminarne il contenuto, il RAE rappresenta lo strumento per fare il punto sullo stato di attuazione degli interventi programmati, analizzando quanto Ť stato realizzato nel corso dell'anno di riferimento. Esso rappresenta la fonte principale di informazioni che consente alla Commissione europea, in sede di esame annuale, di analizzare i principali risultati dell'anno trascorso e le eventuali azioni da mettere in atto per un migliore utilizzo dei fondi strutturali. Il RAE viene redatto dall'Autoritŗ di gestione e, prima di essere inviato alla Commissione europea, deve essere approvato dal Comitato di Sorveglianza il quale procede all'analisi dello stato di avanzamento del programma sotto i diversi profili procedurale, finanziario e fisico. Successivamente il RAE viene inviato alla Commissione europea che ha due mesi di tempo per pronunciarsi (cinque nel caso di rapporto finale). Il rapporto annuale Ť anche una delle condizioni necessarie per ottenere la erogazione dei pagamenti intermedi da parte della Commissione europea.

 




Torna su