60 anni dei Trattati di Roma

                                                                 25 marzo 1957 - 25 marzo 2017

Lo scorso 25 marzo sono stati celebrati i 60 anni della firma dei Trattati di Roma, considerati come uno dei momenti storici più significativi del processo di integrazione europea.

In occasione di questo anniversario, l'Europa ha guardato al passato con orgoglio e al futuro con speranza. Da 60 anni gli Stati membri hanno costruito un'Unione in grado di promuovere la cooperazione pacifica, il rispetto della dignità umana, la libertà, la democrazia, il benessere, la sostenibilità, l'uguaglianza e la solidarietà tra le nazioni e i popoli europei. Oggi, è necessario progettare per l'Europa un futuro migliore e condiviso.

 

 

Il Presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker ha dichiarato: "Sono trascorsi 60 anni da quando i padri fondatori dell'Europa hanno deciso di unire il continente con la forza del diritto, piuttosto che con le forze armate. Possiamo andare fieri di quanto abbiamo realizzato da allora. Il nostro giorno peggiore del 2017 sarà in ogni caso di gran lunga migliore rispetto a uno qualsiasi dei giorni che i nostri antenati hanno trascorso sul campo di battaglia. Con il 60° anniversario dei Trattati di Roma è giunto il momento, per un'Europa unita a 27, di definire una visione per il futuro. È il momento della leadership, dell'unità e della volontà comune[...] È l'inizio del processo, non la fine, e spero che adesso verrà avviato un dibattito onesto e di vasta portata. Una volta definita la funzione, la forma seguirà. Il futuro dell'Europa è nelle nostre mani."

 




Torna su