Modulistica

MODULISTICA PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDE DI MUTUO D.G.R. 641/2019

La modulistica da utilizzare dipende dal numero di proprietari dell’edificio oggetto di intervento:

  • CASO 1 - singolo proprietario o titolare di altro diritto reale
  • CASO 2 - più proprietari o titolari di altro diritto reale in assenza di amministratore di condominio
  • CASO 3 - condominii rappresentati dall'amministratore di condominio
Nel solo caso di domanda presentata da condominii rappresentati dall'amministratore condominiale, l'istruttoria può svolgersi secondo le modalità sotto riportate:
  • Caso 3.1 - Istruttoria tecnica in un’unica fase
  • Caso 3.2 – Istruttoria tecnica bifasica fase 1
  • Caso 3.3 – Istruttoria tecnica bifasica fase 2
  • Caso 3.4 – Condominii che aderiscono alla cessione del credito (possibile solo istruttoria tecnica in un’unica fase)
 

CASO 1: SINGOLO PROPRIETARIO O TITOLARE DI ALTRO DIRITTO REALE

 

 

CASO 2: PIÙ PROPRIETARI O TITOLARI DI ALTRO DIRITTO REALE IN ASSENZA DI AMMINISTRATORE DI CONDOMINIO – PERSONE FISICHE e/o IMPRESE/PERSONE GIURIDICHE

 

AVVERTENZA: Per casi “particolari” (ad esempio un elevato numero di richiedenti) o per supporto alla compilazione: http://www.regione.vda.it/energia/contatti/default_i.asp

 

 

CASO 3: CONDOMINII RAPPRESENTATI DALL’AMMINISTRATORE DI CONDOMINIO

 

 

CASO 3.1: ISTRUTTORIA TECNICA IN UN'UNICA FASE

 

 

CASO 3.2 - ISTRUTTORIA TECNICA BIFASICA - FASE 1

 

 

CASO 3.3 - ISTRUTTORIA TECNICA BIFASICA - FASE 2

 

 

CASO 3.4 - CONDOMINII CHE ADERISCONO ALLA CESSIONE DEL CREDITO (possibile solo istruttoria tecnica in un'unica fase)

 

______________________________________________________________________________________________

FOCUS DIAGNOSI ENERGETICHE

A supporto del professionista che si occupa della redazione delle diagnosi energetiche si riportano di seguito:

 

______________________________________________________________________________________________

NOTA BENE: in caso di esito positivo dell’istruttoria tecnica, Finaosta S.p.A. provvederà a richiedere, ai fini della valutazione economico-finanziaria, ulteriore specifica documentazione che dovrà essere consegnata entro 30 giorni dal ricevimento della richiesta stessa, così come riportato ai punti 8.12, 9.13 e 10.14 dell’avviso pubblico.

 
  • Si ricorda, inoltre, che i mutui di importo superiore a euro 60.000 sono assistiti da garanzia ipotecaria di primo grado, prioritariamente sull’immobile oggetto di intervento, salvo diverse valutazioni di FINAOSTA. Per mutui di importo superiore a 30.000 euro, ed entro il limite dei 60.000 euro, FINAOSTA può valutare, anche tenuto conto della durata del mutuo, di iscrivere garanzia ipotecaria di secondo grado, purché vi sia la capienza necessaria, considerati debito residuo e valore dell’immobile, e valutare di acquisire garanzie ritenute idonee in base alla valutazione del merito creditizio del richiedente. I mutui di importo inferiore o uguale a 30.000 euro e con durata pari o inferiore a 10 anni possono essere chirografari.
  • Nel caso di domanda presentata dall’amministratore condominiale in nome e per conto del condominio, il mutuo è chirografario indipendentemente dall’importo. Qualora la ripartizione del mutuo tra i singoli proprietari o titolari di diritto reale di una o più unità immobiliari preveda importi superiori a euro 30.000 in capo ad un singolo soggetto, si applicano nei confronti del medesimo le disposizioni riportate al punto precedente, limitatamente alla quota parte di competenza del soggetto stesso.
 

Energia



Torna su