Il Museo

Il percorso espositivo dell’area megalitica di Saint-Martin-de-Corléans inizia con delle passerelle che dall’ingresso del museo conducono il visitatore al livello del sito archeologico vero e proprio (a circa - 6 metri dal livello stradale). Lungo queste passerelle verrà realizzata una discesa temporale dall’odierno alla preistoria: lungo un tragitto costellato da immagini riferite alla storia umana.

Nel sottosuolo si apre allo sguardo un ambiente grandioso: l’effetto cercato è quello di una comprensione visiva emozionale dell’insieme, colto come complesso monumentale, modulato dall’illuminazione che muta gradatamente con riferimento alle diverse ore del giorno.

Attraversando la dimensione del tempo, i toni delle luci colorano l’atmosfera che avvolge i reperti archeologici, il dolmen, le stele abbattute, le piattaforme, le tracce delle arature.

La visita è un continuo affaccio sul sito, in una sorta di costante dialogo “interno-museo / esterno-sito” ed è possibile trovare spiegazioni, approfondimenti e interpretazioni su apparati didattici e multimediali.

L’itinerario si articola in sei sezioni, che seguono e ricostruiscono la periodizzazione del sito: la "curva" della cronologia termina indicando il passaggio alle arature, quindi ai pozzi, attraversando poi il lungo ambiente dedicato agli allineamenti di pali, per giungere alle stele antropomorfe e alla conclusiva fase delle tombe.

 




Torna su