Place perdue

Anche in questo caso non si puň riconoscere con sicurezza nell'inventario del 1551 il locale, forse identificabile nella "place perdue".

Nella prima parte dell'ambiente si trova una serie di forzieri antichi, caratterizzati dalla ricca decorazione delle placche con trafori a girali vegetali. L'area di produzione di questa tipologia, ampiamente diffusa nell'Italia settentrionale fra XV e XVI secolo, č probabilmente la Lombardia, dove (soprattutto a Milano e a Brescia) sono documentate numerose botteghe specializzate nella lavorazione del ferro.

Il secondo vano presenta nella parte superiore della parete una fascia dipinta tardoseicentesca con paesaggi che illustrano vari castelli, tra i quali anche lo stesso maniero di Fénis. Gli arredi qui disposti appartengono, come i precedenti, alla tipologia dei contenitori “armati”, destinati a conservare oggetti preziosi e documenti e a metterli al sicuro da eventuali furti o incendi.

 



Torna su