Vano della cisterna

Il locale si apre sopra la cisterna dove si raccoglievano le acque piovane; ad essa si attingeva attraverso un pozzo dotato di un sistema a carrucola per calarvi i recipienti.
Vi č collocato un carro agricolo in legno di noce, decorato a girali vegetali e tralci di vite sulle traverse e sui bordi, con il nodo sabaudo sulla sbarra centrale; acquistato a Saluzzo, č analogo a un carro “della Benedizione” conservato Museo di Etnografia Italiana di Villa d'Este a Tivoli, costruito nel 1844 in val Varaita (Cuneo). Il nostro esemplare, notevole per la ricchezza degli intagli, rivela una datazione pių antica, al XVII-XVIII secolo.

 



Torna su