Dalle origini al XIV secolo

Veduta del castello: lato meridionale Veduta del castello: lato meridionale

á

Il castello di FÚnis domina una porzione di territorio sottoposta fin dal XII secolo alla giurisdizione dei signori di Challant, visconti di Aosta. La scelta di un sito privo di prerogative difensive naturali, in contraddizione con i criteri strategici che determinano l'insediamento degli altri castelli valdostani pi¨ antichi, si giustifica probabilmente con i vantaggi offerti dalla preesistenza nella zona di nuclei abitati fin dall'epoca romana.

Il castello Ŕ la sintesi di diverse campagne costruttive succedutesi dal tardo XII al XV secolo.
Risale al 1242 la prima menzione esplicita del maniero, infeudato a Gotofredo di Challant e ai suoi fratelli: all'epoca il castello doveva comprendere la torre quadrata e la torre colombaia sul lato sud, un corpo abitativo e una cortina muraria. Nel XIV secolo, sotto la signoria di Aimone di Challant, hanno luogo le trasformazioni pi¨ significative, in seguito alle quali il castello assumerÓ la fisionomia attuale. Intorno al 1340 viene costruito il corpo centrale che ingloba le strutture preesistenti, dotato a ovest di una torre maestra quadrata (donjon).

 



Torna su