Castello di Bosses

Castello di Bosses

Il castello di Bosses sorge accanto alla chiesa parrocchiale di Saint-Léonard: è una massiccia costruzione monoblocco a tre piani fuori terra, ornata di belle finestre a crociera. Le origini del feudo risalgono al XII secolo, quando apparteneva all’omonima famiglia “de Bocha” che ne era stata infeudata dai signori di Quart.

Dopo la distruzione della torre, ordinata all‘inizio del Trecento in seguito a contrasti con il conte di Savoia, non si hanno più notizie del castello fino al XV secolo, epoca cui pare risalire l’attuale costruzione che appartenne ai nobili di Bosses fino al 1742.

Ceduto alla Regione autonoma Valle d’Aosta nel 1984, alla fine degli anni Novanta è stato oggetto di un progetto Interreg che ne ha permesso il recupero per la creazione di un centro culturale transfrontaliero che valorizza il “Pays du Grand-Saint-Bernard” e l‘omonimo colle.

Il restauro ha mantenuto esternamente l’aspetto originale del castello, che mostra i segni di interventi architettonici succedutisi nel tempo.

Le vaste sale interne, arredate in stile moderno, ospitano mostre, conferenze ed eventi culturali legati alla storia e all‘arte locale.


Castelli



Torna su