Scheda Esposizione

 Scheda dell'esposizione  Catalogo  Sede espositiva

La città che cresce. Le quartier “Cogne” à Aoste

Sala espositiva Hôtel des Etats - Aosta
14 Dicembre 2018 - 10 Marzo 2019
Orario: martedì - domenica 10 - 13 /14 -18
Chiuso lunedì. Ingresso libero


Le case Filippini nel progetto Ansaldo (FNC, 1918)

Le case Filippini nel progetto Ansaldo (FNC, 1918)

Le case Giachetti. Particolare del cantiere (FNC, 1919 circa)

Le case Giachetti. Particolare del cantiere (FNC, 1919 circa)

Le villette Impiegati in costruzione (FNC, 1918 c.a)

Le villette Impiegati in costruzione (FNC, 1918 c.a)

Piano regolatore e di ampiamento della città di Aosta. Dettaglio del quartiere operaio (Fonds Ville, 1926-27)

Piano regolatore e di ampiamento della città di Aosta. Dettaglio del quartiere operaio (Fonds Ville, 1926-27)

Regio Decreto del 5 marzo 1922 dichiarante la pubblica utilità dei terreni per il quartiere Ansaldo (FNC)

Regio Decreto del 5 marzo 1922 dichiarante la pubblica utilità dei terreni per il quartiere Ansaldo (FNC)

Prospetto acquerellato delle case Fresia alte (FNC)

Prospetto acquerellato delle case Fresia alte (FNC)

 
L’Assessorato dell’Istruzione e Cultura informa che venerdì 14 dicembre 2018, alle ore 18, nella sede espositiva Hôtel des États di Aosta, sarà inaugurata la mostra La città che cresce. Le quartier “Cogne” à Aoste.
La mostra, realizzata dall’Archivio storico regionale e dalla Struttura Attività espositive, ripercorre, grazie alla documentazione della Società Nazionale Cogne e dell’archivio fotografico del Bureau Régional Ethnologie et Linguistique, le origini e la crescita di questo settore urbano, che ha condizionato in modo determinante il destino urbanistico e demografico della città di Aosta nell’ultimo secolo e che costituisce ancora oggi una parte importante del patrimonio storico-architettonico del capoluogo regionale.
L’industria siderurgica “Cogne” di Aosta fu creata nel 1917 dall’Ansaldo di Genova a seguito della crescita della domanda dell’industria bellica che necessitava di ghisa di alta qualità ottenuta estraendo il minerale della miniera di Cogne e fondendolo in moderni altoforni ad arco, alimentati da impianti idroelettrici di nuova costruzione.
Parallelamente, a seguito dell’arrivo in Valle d’Aosta di migliaia di operai immigrati soprattutto dall’Italia meridionale, dal Piemonte e dal Veneto, fu avviata la costruzione di un quartiere operaio originariamente denominato quartiere Ansaldo, ma che in seguito — e ancora oggi — sarà conosciuto come quartiere Cogne.
In mostra saranno esposti importanti documenti fotografici che testimoniano la storia del quartiere Cogne, tratti dal Fondo Nazionale Cogne e da altri Fondi dell’Archivio Storico Regionale, oltre a una splendida serie di disegni tecnici acquerellati raffiguranti i prospetti, le piante e le sezioni dei vari edifici progettati per il quartiere.
L’esposizione La città che cresce. Le quartier “Cogne” à Aoste, con ingresso gratuito, resterà aperta sino a domenica 10 marzo 2019 con il seguente orario: da martedì a domenica: 10-13 / 14-18, chiuso il lunedì.

Per informazioni:
Assessorato Istruzione e Cultura, Struttura Attività espositive: tel. 0165.275937
e-mail: u-mostre@regione.vda.it
Sede espositiva Hôtel des États : tel. 0165.300552
www.regione.vda.it



Torna su