Calendar Girls

giovedì 16 e venerdì 17
febbraio 2017
Teatro Splendor
ore 21

Calendar Girls

di Tim Firth


raduzione e adattamento Stefania Bertola

regia Cristina Pezzoli

con Angela Finocchiaro, Laura Curino, Ariella Reggio, Carlina Torta,
Matilde Facheris, Corinna Lo Castro, Titino Carrara, Elsa Bossi,
Marco Brinzi, Noemi Parroni

scene Rinaldo Rinaldi

disegno luci Massimo Consoli

costumi Nanà Cecchi

musiche Riccardo Tesi


produzione AGIDI e ENFI Teatro






Angela Finocchiaro, beniamina del pubblico della Saison, porta in scena un nuovo spettacolo: si tratta del primo allestimento italiano di Calendar Girls, testo teatrale scritto da Tim Firth, tratto dall’omonimo film diretto da Nigel Cole, un vero cult per il pubblico femminile.
Protagonista della pièce un gruppo di donne tra i 50 e i 60 anni membri dell’associazione benefica Women’s Institute che si impegna in una raccolta fondi destinata all’ospedale in cui è morto di leucemia il marito di una di loro. Chris, la leader del gruppo, interpretata da un’inedita Angela Finocchiaro, stanca di vecchie e fallimentari iniziative di beneficenza convince le amiche a posare nude per un calendario non convenzionale che porterà loro un’improvvisa e inaspettata fama.
«Le prime scelte su cui ho basato la regia - scrive Cristina Pezzoli - sono state la lingua e il cast, ingredienti indispensabili per mettere in scena questa commedia, che fa molto ridere ma la cui comicità evolve da un fatto drammatico: la morte di John per una malattia terribile quale la leucemia. Credo che sia indispensabile agganciare la forza comica del testo anche a questo: è una risata in faccia alla morte, è la vitalità dei girasoli che cercano la luce opponendosi al buio dello sparire». Infine, aggiunge la regista: «altra questione centrale che implica precise scelte di messinscena è appunto la realizzazione del calendario. Il nudo di donne che non sono modelle da calendario Pirelli, ma donne con i corpi veri e imperfetti delle donne non photoshoppate: una delle scene più divertenti e più complesse da realizzare dello spettacolo. Donne che allegramente e serenamente, anche se con il contributo di qualche giro di vodka, si spogliano per una buona causa, sì, ma anche per divertirsi, per riconoscersi ancora belle e seducenti, anche al di fuori dei rigidi canoni della perfezione e dell’eterna giovinezza. Con coraggio e ironia le Girls si offrono allo sguardo della macchina fotografica e del pubblico, per dirci che le stagioni della vita possono continuare a sorprendere…»

PLATEA INTERO 24 € - GALLERIA INTERO 18 €
PLATEA RIDOTTO 20 € - GALLERIA RIDOTTO 15 €

IN VENDITA DAL 28 GENNAIO
DURATA 1h50







 

 



Torna su