Riordino archivi pubblici e privati

Sin dalla sua origine l'Archivio storico, oltre a recuperare molti fondi archivistici e a conservarli, inventariarli e renderli pertanto consultabili, ha fornito il suo supporto scientifico al riordino degli archivi di enti pubblici, ecclesiastici e privati.

In particolare, negli anni '70, sono stati riordinati, direttamente dal personale dell'Archivio storico e da collaboratori, gli archivi di alcuni comuni e parrocchie.

Inoltre un ampio lavoro di catalogazione sistematica dei codici liturgici valdostani (oltre 450 manoscritti, tra X e XIX secolo) è stato realizzato, tra il 1974 e il 1993, dal prof. Robert Amiet delle Facultés Catholiques di Lione, sotto la direzione dell'Archivio Storico e con la collaborazione del suo direttore, Lino Colliard. Il risultato di questo immenso lavoro è stato pubblicato nei 14 volumi della collezione "Monumenta Liturgica Ecclesiæ Augustanæ", edita dall'Archivio storico regionale.

Tramite la legge regionale n. 27 del 21 luglio 1997, è stato poi intrapreso un vasto progetto di riordino degli archivi valdostani. Con questa legge, la Regione autonoma Valle d'Aosta promuove e sostiene le iniziative di inventariazione, conservazione, tutela e valorizzazione dei fondi archivistici di interesse storico presenti sul suo territorio di cui sono proprietari o detentori le persone e gli enti privati, gli enti ecclesiastici e le associazioni di culto. In questo contesto sono state firmate convenzioni tra l'Assessorato regionale all'Istruzione e Cultura e l'Ordinario diocesano, finalizzate al riordino e all'inventariazione degli archivi ecclesiastici.

Gli interventi hanno portato al riordino degli archivi del Capitolo della Cattedrale di Aosta, della Curia vescovile, del Seminario Maggiore e della Prevostura di Saint-Gilles di Verres, nonché di numerosi archivi parrocchiali. Nel frattempo è giunta a buon punto la schedatura del materiale conservato all’archivio Vescovile. 

Per la consultazione degli inventari e per l'accesso agli archivi ecclesiastici valdostani gli interessati debbono contattare l'Archivio diocesano di Aosta, via Mgr de Sales 3/A - 11100 Aosta (dal lunedì al venerdì 09.00-12.00) tel. 0165 238515

http://www.anagrafebbcc.chiesacattolica.it/anagraficaCEIBib/public/VisualizzaScheda.do?codice_cei=CEI503A00001

 



Torna su