Rinvenimento piccoli di capriolo

In questo periodo, passeggiando nelle aree boschive  e rurali della nostra regione, è facile incontare i piccoli di capriolo poiché la tarda primavera-inizio estate è la stagione delle nascite di questa specie.

Il piccolo capriolo viene accuratamente nascosto dalla madre in mezzo all'erba alta per difenderlo dai predatori (uomini compresi) mentre lei si allontana per nutrirsi. Più tardi, anche alcune ore dopo, essa tornera' sui suoi passi per recuperare il suo cucciolo. I piccoli , non emettono alcun odore o suono e rimangono immobili, alzandosi solo per essere allattati. Il mantello marrone a macchie bianche, la completa immobilità, l’assenza di odore e la mancanza quasi totale di vocalizzazioni sono una strategia contro i predatori che permette al caprioletto di sopravvivere alle prime e critiche settimane. E’ fondamentale ricordare che, nonostante la tentazione possa essere forte,non dobbiamo mai toccare un piccolo capriolo, perché se la madre percepisce il nostro odore sul cucciolo lo abbandona, si consiglia quindi di rimanere a debita distanza nell'osservazione da una postazione nascosta, tenendo in considerazione anche la direzione del vento.

Qualora la madre non tornasse entro un ragionevole periodo (sicuramente alcune ore) va segnalato il ritrovamento al Corpo forestale della Valle d’Aosta componendo il numero verde 1515.

Guarda il video dei piccoli di capriolo ospitati al Centro Recupero Animali selvatici


 



Torna su