64a Mostra Concorso

 

La manifestazione, ideata per i soli scultori nel 1954, si svolse per alcune edizioni a Saint-Vincent e Courmayeur, per poi trasferirsi definitivamente ad Aosta.

A partire dalla ventesima edizione, la partecipazione al concorso a premi è stata allargata anche agli altri settori dell'artigianato valdostano di tradizione: l'intaglio, la scultura, la tornitura, gli oggetti agricoli, la vannerie, i fiori in legno, le costruzioni in miniatura, la lavorazione del cuoio, del ferro battuto e della pietra, i giocattoli, i mobili, i costumi, le calzature tradizionali e le antiche produzioni artigianali tutelate dalla Regione.

Alla mostra – concorso potranno inoltre essere presenti manufatti in: ceramica, rame, vetro, oro e argento.

In ogni nuova edizione, l'Amministrazione regionale propone un tema per ogni singola categoria, richiamando i partecipanti a cimentarsi nella produzione di uno specifico oggetto. Ogni artigiano presenta la propria opera attraverso la personale ricerca interpretativa del soggetto proposto.

 

 

 



Torna su