Avversità atmosferiche

L’Assessorato Agricoltura e Risorse naturali della Regione autonoma Valle d’Aosta informa che è aperto il bando per la concessione di aiuti per le perdite di reddito causate dalle gelate primaverili del mese di aprile 2017.

Possono accedere agli aiuti le aziende agricole operanti sul territorio regionale nel settore della produzione agricola primaria che sono iscritte all’anagrafe delle aziende agricole o all’anagrafe apistica, che siano titolari di partita Iva con codice attività agricola, che detengono un fascicolo aziendale validato alla data del verificarsi dell’evento e che abbiano subito danni alla produzione frutticola, viticola e apistica.

Sono ammesse all’aiuto le aziende frutticole e viticole che al momento dell’evento calamitoso conducevano una superficie minima di coltura specifica di 1.000 metri quadrati e che hanno prodotto, nel 2017, una quantità ad ettaro inferiore di più del 30% rispetto alla media del triennio di riferimento per singola coltura; nel caso di aziende apistiche la percentuale di perdita di produzione verrà quantificata in kg di miele prodotto per alveare. Per il settore apistico son ammesse le aziende con più di 10 alveari e in possesso dei requisiti sanitari relativi ai locali di smielatura che commercializzano il proprio prodotto.

Le domande possono essere presentate allo sportello unico presso la sede  dell’Assessorato all’agricoltura e risorse naturali in località Grande Charrière, 66 a Saint-Christophe (aperto dalle 9.00 alle 12.00, dal lunedì al venerdì, telefono 0165.275302/5357/5353)  e presso gli uffici periferici di Morgex, Aymavilles, Châtillon, Arnad e Pont-Saint-Martin (orari di apertura sull’apposita pagina web: http://www.regione.vda.it/agricoltura/orari_uffici_periferici_i.aspx ). Per qualsiasi informazione è possibile rivolgersi al numero 0165.275212.

Le domande devono essere presentate entro le ore 14.00 del 31 maggio 2018.

La modulistica è disponibile nella sezione Agricoltura del sito regionale www.regione.vda.it e presso lo Sportello Agricoltura.

La documentazione richiesta al fine di determinare la perdita di produzione, che deve essere superiore al 30% dei tre anni precedenti, è differenziata per settori:

  • ai viticoltori verranno verificate le denunce di produzione e raccolta uve delle annate 2014/2015, 2015/2016, 2016/2017 e 2017/2018;
  • ai frutticoltori e apicoltori conferitori  alla Cofruits verrà richiesto la documentazione di conferimento alla stessa delle annate 2014/2015, 2015/2016, 2016/2017 e 2017/2018;
  • ai frutticoltori e apicoltori non conferitori presso la Cofruits verrà richiesta la documentazione di vendita del prodotto delle annate 2014/2015, 2015/2016, 2016/2017 e 2017/2018.

L’aiuto è concesso a fondo perduto nella percentuale del 45% delle perdite di reddito ritenute ammissibili.

Per quanto non ulteriormente specificato si rimanda ai criteri di cui alla DGR n. 1168 del 27 novembre 2017 e al bando specifico approvato con PD n. 734 del 14 febbraio 2018. 



Torna su