Attività del gruppo di lavoro

La legge 20 novembre 2017, n. 168 contiene princìpi fondamentali e norme di indirizzo nella gestione dei domini collettivi, complesso e variegato ecosistema normativo di usi civici, proprietà collettive e beni comuni.

La legge richiede l’adeguamento dei principi alle esigenze delle Regioni. Adeguarsi ai principi della nuova legge costituisce non soltanto un obbligo per le Regioni, ma anche e soprattutto una grande opportunità in termini di rivalutazione dell’istituto dei beni comuni, consentendo altresì la nascita di nuove forme di godimento comune e di valorizzazione comunitaria dei beni ambientali e delle risorse immateriali.

Per far sì che la nuova legge regionale sia accolta positivamente anche in considerazione del fatto che tocca aspetti complessi e delicati della proprietà rurale, è necessario che essa sia il frutto di una costruzione graduale e partecipata sulla base di un dibattito aperto e approfondito che metta in rilievo le diverse forme assunte nel tempo, rendendole compatibili e praticabili nella modernità giuridica e nell’economia di oggi.

Per questa ragione, si è costituito un gruppo di lavoro in materia di domini collettivi del quale fanno parte la Regione autonoma Valle d’Aosta, il CELVA, l’Associazione Autonomies Biens Communs Vallée d’Aoste-Autonomie Beni Comuni Valle d’Aosta, gli Ordini professionali e i membri del Comitato spontaneo delle consorterie valdostane.

Resoconto n. 1

 

Resoconto n. 2

 

Resoconto n. 3

 

resoconto n. 4

 



Torna su