Corsi in agricoltura

Trasformazioni lattiero-casearie

E' stato organizzato, in collaborazione con l’Institut Agricole Régional, un corso destinato agli allevatori sulla diversificazione delle trasformazioni lattiero-casearie per lo sviluppo della filiera corta. Articolato in una parte teorica di 25 ore e in una parte pratica di 50 ore, suddivisa in due gruppi (una per la caseificazione del latte vaccino e l’altra per la caseificazione di quello caprino), il corso inizierà a metà novembre con la parte teorica.

Le lezioni sono previste il venerdì mattina dalle ore 9 alle ore 13, mentre gli orari della pratica che si svolgeranno nella seconda parte del corso (da gennaio 2018 in avanti)saranno definiti successivamente, secondo disponibilità di caseifici e materie prime. I posti sono 16, di cui 8 per allevatori di bovini da latte e 8 per allevatori di caprini da latte.

Le iscrizioni al nuovo corso di formazione saranno aperte dal 9 ottobre al 7 novembre 2017.


Coltivazione, raccolta e conservazione piante officinali

Coloro che sono interessati alla tematica delle officinali, potranno invece partecipare al corso, organizzato in collaborazione con Progetto formazione s.c.r.l di Aosta, concernente l’attività di prima trasformazione delle piante officinali coltivate su territorio regionale. Il corso che prevede una durata di 54 ore complessive si rivolge a imprenditori agricoli di azienda o coloro che nell’ambito dell’impresa agricola sono coadiuvanti familiari iscritti all’INPS o dipendenti. Le iscrizioni a questo nuovo saranno aperte dal 5 ottobre al 31 ottobre 2017

 

 

Apicoltura

E' stato organizzato, in collaborazione con l’Institut Agricole Régional, il corso "Apicoltura in Valle d'Aosta tra biodiversità ambientale, impollinazione, produzione, qualità e marketing". Il corso è articolato in 20 lezioni teoriche che si svolgeranno nel periodo tra febbraio a marzo 2018.  

Le iscrizioni potranno essere effettuate presso l'Institut Agricole Régional dall' 8 al 26 gennaio 2018 (lun-ven 8.00-12.30 14.00-17.00) e sono disponibili 50 posti per i produttori apistici. 

 

 

Agricoltura



Torna su