Attuazione misure e bandi

In generale, l'attuazione delle misure del PSR 14-20 avviene attraverso i "bandi" (o avvisi): si tratta di provvedimenti dirigenziali (più raramente di deliberazioni della Giunta regionale) che contengono i seguenti elementi utili per la presentazione delle domande (di sostegno e di pagamento):
- tipologie di beneficiario
- requisiti soggettivi e aziendali
- condizioni di ammissibilità
- principi e criteri di selezione 
- investimenti e spese ammisibili
- impegni ed obblighi
- forme di finanziamento (in conto capitale o a mutuo) e intensità di aiuto
- modalità e scadenze di presentazione delle domande
- procedure istruttorie
- riduzioni e sanzioni nel caso di infrazioni
I bandi sono divulgati attaverso il sito regionale e resi noti con specifici comunicati stampa dell'Assessorato agricoltura, risorse naturali e Corpo forestale.
Alcune misure possono prevedere una documentazione tecnica a corredo del bando (es. vademecum, linee guida, specifiche tecniche, standard costruttivi, massimali e limitazioni di investimento, costi standard, ecc...).
La presentazione delle domande di sostegno e di pagamento aviene attraverso il portale del Sistema Informativo Agricolo Nazionale (SIAN), la cui gestione e responsabilitàè in capo all'Organismo pagatore (Agenzia per le erogazioni in agricoltura - AGEA).
Le misure del PSR 14-20 rientrano nelle seguenti categorie:  (facendo questa premessa nella sezione generale, eviterei ulteriori commenti nelle sezioni specifiche dei bandi, che dite?)
1) Misure a superficie e per il benessere degli animali: rientrano in questa categoria i pagamenti agro-climatico-ambientali (M10), l'agricoltura biologica (M11), le indennità Natura 2000 (M12), le indennità a favore degli agricoltori delle zone montane (M13) e il pagamenti per il benessere degli animali (M14);
2) Misure strutturali: rientrano in questa categoria la formazione (M1), il sostegno per la partecipazione ai regimi di qualità (M3), gli investimenti in immobilizzazioni materiali (M4), l'insediamento dei giovani e il sostegno alle attività agrituristiche (M6), la diffusione della banda larga e il recupero dei fabbricati di alpeggio di interesse storico (M7), le misure forestali (M8);
3) Approccio Leader: si tratta della programmazione "dal basso" attuata da un Gruppo di Azione Locale (GAL) che elabora una Strategia di sviluppo locale, verrà attuata attraverso le misure previste dal reg. (UE) 1305/2013.

In generale, l'attuazione delle misure del PSR 14-20 avviene attraverso i "bandi" (o avvisi). Si tratta di provvedimenti dirigenziali (più raramente di deliberazioni della Giunta regionale) che contengono i seguenti elementi utili per la presentazione delle domande (di sostegno e di pagamento):

·        tipologie di beneficiario

·        requisiti soggettivi e aziendali

·        condizioni di ammissibilità

·        principi e criteri di selezione

·        investimenti e spese ammisibili

·        impegni ed obblighi

·        forme di finanziamento (in conto capitale o a mutuo) e intensità di aiuto

·        modalità e scadenze di presentazione delle domande

·        procedure istruttorie

·        riduzioni e sanzioni nel caso di infrazioni.

I bandi sono divulgati attaverso il sito istituzionale della Regione Autonoma Valle d'Aosta e resi noti con specifici comunicati stampa dell'Assessorato Agricoltura e Risorse naturali. Alcune misure possono prevedere una documentazione tecnica a corredo del bando (es. vademecum, linee guida, specifiche tecniche, standard costruttivi, massimali e limitazioni di investimento, costi standard, ecc.). La presentazione delle domande di sostegno e di pagamento avviene attraverso il portale del Sistema Informativo Agricolo Nazionale (SIAN), la cui gestione e responsabilitàè in capo all'Organismo pagatore (Agenzia per le erogazioni in agricoltura - AGEA).


Le misure del PSR 14-20 si suddividono nelle categorie che seguono.

1) Misure a superficie e per il benessere degli animali. Rientrano in questa categoria i pagamenti agro-climatico-ambientali (M10), l'agricoltura biologica (M11), le indennità Natura 2000 (M12), le indennità a favore degli agricoltori delle zone montane (M13) e i pagamenti per il benessere degli animali (M14).

2) Misure strutturali. Rientrano in questa categoria la formazione (M1), il sostegno per la partecipazione ai regimi di qualità (M3), gli investimenti in immobilizzazioni materiali (M4), l'insediamento dei giovani e il sostegno alle attività agrituristiche (M6), la diffusione della banda larga e il recupero dei fabbricati di alpeggio di interesse storico (M7), le misure forestali (M8).

3) Approccio Leader. Si tratta della programmazione "dal basso" - attuata da un Gruppo di Azione Locale (GAL) che elabora una Strategia di sviluppo locale - che verrà attuata attraverso le misure previste dal reg. (UE) 1305/2013.

 

 

Programmazione dell'apertura dei bandi:

 

Per conoscere il periodo di apertura dei singoli bandi, consultare lo schema allegato

 



Torna su