Contributi calamità

La legge regionale n. 5 del 18 gennaio 2001 recante “Organizzazione delle attività regionali di Protezione civile”, prevede agli artt. 20, 21 e 22 la possibilità di erogare contributi ai soggetti privati che abbiano subito danni a seguito di evento calamitoso per il quale sia stato dichiarato lo stato di eccezionale calamità o avversità atmosferica da parte della Presidenza della Regione.

Le vigenti restrizioni comunitarie vincolano l’erogazione di tali contributi a eventi quali terremoti, inondazioni, frane e valanghe.

Le domande devono essere presentate, corredate della documentazione prevista, nei termini di 60 giorni naturali consecutivi decorrenti dalla data del decreto.

La struttura ricevente dispone di 180 giorni per definire l’ammissibilità e l’istruttoria della pratica.

L’iter si conclude con una deliberazione di Giunta regionale che approva l’erogazione dei contributi e finanzia la spesa relativa.

Modulistica

 



Torna su