Accordi per l'insediamento e lo sviluppo delle imprese (L.R. 8/2016)

 

 

 

Legge regionale 13 giugno 2016, n. 8 "Disposizioni in materia di promozione degli investimenti"

 

 

 

 

La Regione, al fine di accrescere l’attrattività e la competitività del sistema economico valdostano, concorrendo alla realizzazione della strategia europea per la crescita intelligente, sostenibile e inclusiva:

  • promuove il rafforzamento, la qualificazione, l’innovazione e la specializzazione delle imprese;
  • valorizza i progetti di ricerca e sviluppo, gli investimenti e il trasferimento tecnologico, nonché i progetti di qualificazione e riqualificazione professionale delle risorse umane;
  • favorisce l’afflusso di investimenti nazionali ed esteri nel territorio regionale.

 

Accordi per l'insediamento e lo sviluppo

la Regione promuove la stipulazione di Accordi per l'insediamento e lo sviluppo, aventi per oggetto nuovi insediamenti produttivi, progetti di crescita delle imprese esistenti e programmi di riconversione produttiva, che si caratterizzino per:

  • l'elevato valore degli investimenti a carico delle imprese;
  • l'accrescimento delle specializzazioni delle imprese e della capacità competitiva del sistema produttivo regionale anche con riferimento ai mercati esteri;
  • i significativi livelli di ricerca, sviluppo tecnologico e capacità di innovazione;
  • la formazione, la qualificazione e la riqualificazione professionale delle risorse umane;
  • la sostenibilità ambientale e sociale;
  • gli effetti positivi sull'occupazione,

attraverso la concessione di agevolazioni alle imprese, ai sensi e nei limiti stabiliti dalla normativa europea vigente in materia di aiuti di Stato e nei limiti della dotazione di risorse finanziarie assegnata alle leggi regionali di settore.

Al fine di garantire parità di condizioni e trasparenza, la Giunta regionale approva, con propria deliberazione, apposito bando finalizzato all'acquisizione di manifestazioni di interesse per la definizione e la stipulazione degli Accordi.

I criteri per l'individuazione degli investimenti di interesse regionale, l'individuazione delle risorse finanziarie disponibili e dei soggetti beneficiari, le modalità di presentazione e di valutazione delle domande, la tipologia degli investimenti finanziabili, l'intensità degli aiuti e le modalità di erogazione sono contenute nel bando.


Bando in attuazione dell’art. 2 della l.r. 8/2016

Attualmente è aperto un bando in attuazione dell'art. 2 della l.r. 8/2016 e le domande possono essere presentate a partire dal 1° maggio 2017 esclusivamente per via telematica.

 

Reti di impresa

Al fine di valorizzare il contributo delle imprese industriali, artigiane e cooperative alla qualificazione dell'apparato produttivo e all'incremento dell'occupazione, la Regione promuove la formazione di reti d'impresa rivolte, in particolare, all'implementazione delle funzioni di ricerca e sviluppo, alla commercializzazione e all'internazionalizzazione, alla qualificazione e al consolidamento dei rapporti di subfornitura e di filiera e allo sviluppo di più elevati standard qualitativi, nei limiti della dotazione di risorse finanziarie assegnata alle leggi regionali di settore.

 

Valorizzazione del territorio, promozione degli investimenti e internazionalizzazione

Al fine di promuovere lo sviluppo del territorio, la Regione stipula accordi di collaborazione con altre Regioni e con istituzioni internazionali, coordina la propria politica di promozione sui mercati esteri e di attrazione degli investimenti con le strategie statali ed europee e collabora con gli altri soggetti pubblici e privati operanti nel territorio regionale per i medesimi fini.

 

Misure di contrasto alle delocalizzazioni produttive

Per contrastare le delocalizzazioni delle produzioni, che avvengono entro tre anni dalla concessione di contributi in conto capitale a valere sulle finanze regionali, da un sito regionale a uno Stato non appartenente all’UE, con conseguente riduzione del personale di almeno il 50%, la Regione fa decadere le imprese beneficiarie dal beneficio concesso, con l’obbligo di restituire i contributi percepiti.

 

   FARE IMPRESA

 

Portale imprese



Torna su