Alcotra Innovazione

Alcotra Innovazione: Pre-commercial Public Procurement e Living Labs

Nell'ambito del progetto di cooperazione transfrontaliera Italia-Francia Alcotra Innovazione, la Regione Valle d’Aosta, per prima in Italia, ha lanciato nel mese di marzo 2012 un’azione pilota di pre-commercial public procurement. L’appalto pubblico pre-commerciale si propone di incentivare la prototipazione e la sperimentazione di prodotti e servizi innovativi, non ancora esistenti sul mercato, che rispondano a precisi ed emergenti fabbisogni della collettività, e che coinvolgano, nella fase di sperimentazione, singoli o gruppi di utilizzatori finali in un ambiente Living Lab.

In occasione della prima gara d’appalto pubblico pre-commerciale indetta nel marzo 2012 sono stati aggiudicati 5 progetti di ricerca, sviluppo e prototipazione, di cui 2 nell’ambito smart energies e 3 in quello dell’intelligent mobility, con un budget globale di circa 700.000 euro. Nel mese di novembre 2012 è stata lanciata una seconda gara di pre-commercial public procurement che ha portato all’aggiudicazione di ulteriori 2 progetti di ricerca, sviluppo e prototipazione nel settore smart energies, con un ammontare totale di 200.000 euro circa.

La Regione Valle d’Aosta ha così acquisito servizi di ricerca e sviluppo negli ambiti dell’intelligent mobility e delle smart energies, con successiva sperimentazione di prototipi di prodotti e/o servizi innovativi - non ancora esistenti sul mercato e rispondenti a precisi fabbisogni della pubblica amministrazione - che vengono installati presso singoli o gruppi di utilizzatori finali, distribuiti, oltre alla Valle d’Aosta, su almeno una delle regioni del  territorio transfrontaliero in cui si svolge il progetto Alcotra Innovazione.

Per quanto concerne l’ambito tecnologico smart energies la Regione Valle d’Aosta ha stipulato contratti di R&S nei seguenti domini tematici:

  • sistemi di accumulo energetico,  in grado di bilanciare, a livello locale, la produzione di energia da fonti rinnovabili con il consumo, in un’ottica di miglioramento dell’efficienza complessiva dei sistemi anche nei confronti della rete elettrica
  • avanzati sistemi di monitoraggio, controllo e gestione, anche da remoto, dei consumi e delle produzioni energetiche di utenze caratterizzate da sistemi energetici complessi (sistemi multienergia) con varie finalità, quali informare in tempo reale le utenze sull’andamento dei consumi e delle produzioni (profili di consumo e di produzione), segnalare gli eventuali malfunzionamenti del sistema, indicare alle utenze le azioni da intraprendere al fine del miglioramento dell’efficienza del sistema e del bilanciamento ottimale (anche rispetto al costo dell’energia, tra produzione e consumo), fornire previsioni sulla producibilità attesa degli impianti da fonti rinnovabili e sulle possibili misure da intraprendere per il bilanciamento dei consumi, fornire tutte le informazioni da remoto su apparecchiature di ampia diffusione quali smartphone e tablet, anche attraverso la realizzazione di applicazioni dedicate.

Per quanto concerne l’ambito tecnologico intelligent mobility sono stati stipulati contratti di R&S per:

  • sistemi di  monitoraggio della rete stradale, mediante sensori che siano in grado di rilevare le condizioni ambientali del fondo stradale e/o eventuali eventi accidentali che modifichino le condizioni di circolazione e/o fenomeni di congestione;
  • soluzioni innovative per il pagamento della sosta integrate con sistemi informativi sui trasporti pubblici locali, come ad esempio sistemi che consentano di attivare e  pagare il parcheggio con smartphone, abbinati alla possibilità di reperimento di informazioni corrette e aggiornate sui trasporti pubblici e strumenti di travel planning;
  • sistemi avanzati di gestione del bike sharing, con possibilità di prenotazione e pagamento on line della bicicletta.

I prototipi risultanti dalle attività di ricerca e sviluppo condotte  dalle imprese aggiudicatarie sono attualmente testati da cittadini e collettività, enti pubblici territoriali (Comuni, Comunità montane), nonché da organismi di diritto pubblico (fondazioni, università, scuole superiori),  attraverso la realizzazione di Living Labs, anche a livello transfrontaliero.

L’iniziativa lanciata dalla Valle d’Aosta, la prima in assoluto sul territorio italiano, ha avuto notevole successo, testimoniato non solo dal significativo numero di offerte pervenute ma soprattutto  dalle numerose manifestazioni di interesse da parte di imprese di piccole, medie e grandi dimensioni,  attive nella ricerca e sviluppo, e dai commenti e giudizi positivi espressi dagli imprenditori nei confronti di questo nuovo strumento a sostegno delle attività innovative.

Al fine di gestire, monitorare e valutare gli impatti ed i risultati della sperimentazione, è stata progettata una piattaforma ICT interattiva 2.0  che mette in rete tutti gli operatori conivolti nelle attività di prototipazione e testing.

È possibile accedere a tale piattaforma web open source tramite il link http://all.alcotra-innovazione.eu

 

Portale imprese



Torna su