Anno 2013

 

Aosta - Domenica 3 marzo 2013


PROGRAMMA

ore 17.30 - Salone delle manifestazioni del Palazzo regionale

Interventi di:

Bruno Giordano

Presidente del Consiglio permanente degli Enti locali della Valle d’Aosta

Emily Rini

Presidente del Consiglio regionale

Augusto Rollandin

Presidente della Regione autonoma Valle d’Aosta

 

Consegna delle onorificenze regionali

Amis de la Vallée d’Aoste

Alessandro Barbero

Giuseppe De Rita

 

Chevaliers de l’Autonomie

Abele Blanc

Chan. Francis Darbellay

 

con la partecipazione della corale Viva Voce

 

ore 18.30 - Teatro Splendor

Inaugurazione della struttura rinnovata

 

ore 19.30 - Teatro Splendor 

Concerto di Davide Dugros, iDari e Francesco Renga

 

 

Insigniti

 

Amis de la Vallée d'Aoste

Alessandro Barbero
Medievalista e scrittore, Alessandro Barbero ha saputo coniugare la sua profonda passione per la ricerca storica con il suo innegabile talento per la divulgazione scientifica. Dagli inizi della sua carriera in Valle d’Aosta, approfondendo l’immensa documentazione conservata nell’Archivio storico regionale, non è mai venuto meno il suo interesse per quel laboratorio politico e sede di sperimentazione istituzionale che ritiene essere il territorio valdostano.

Giuseppe De Rita
Sociologo di fama internazionale, fine studioso del modello socio-economico italiano, Giuseppe De Rita ha vissuto l’abbraccio materno del Monte Bianco e della comunità che vive alle sue pendici con generosità e incanto. Nel promuovere la Fondazione Courmayeur, ha posto la Valle d’Aosta al centro di un confronto dinamico sulle tematiche di attualità, trasformandola in un punto di riferimento sulla scena del diritto, della società e dell’economia.

 

 

Chevaliers de l'Autonomie

Abele Blanc
Alpinista di fama internazionale, ha al suo attivo un’intensa attività sia sulle Alpi che extraeuropea. Mentre il suo amore per la montagna e per le vette lo spingeva ad affrontare sfide sempre più ambiziose, grazie alla sua passione per la fotografia e il cinema è riuscito a trasmettere al grande pubblico lo spirito autentico della montagna.

Can. Francis Darbellay
Il canonico Francis Darbellay ha concretizzato la sua spiritualità nella vita quotidiana, dimostrando une profonda dedizione alla Valle d’Aosta: prima, come direttore dell’École pratique d’agriculture, dove ha curato con attenzione la formazione di molti giovani, suscitando in loro il gusto della terra e l’interesse per il territorio valdostano, poi, durante il suo ministero pastorale a Saint-Rhémy-en-Bosses, dove ha saputo coinvolgere tutta la comunità nelle sue numerose iniziative volte a rinforzare i legami tra popolazione e territorio.

 

 

Discorsi

 

Galleria fotografica

 

 

 

Video

 

 

 



Torna su